Nonostante la fine del lockdown, il nuovo Coronavirus non è stato ancora sconfitto è quindi necessario prestare la massima attenzione e rispettare il distanziamento sociale imposto.

A tal proposito viene in aiuto Google Maps: l’app, infatti è stata potenziata con nuove funzionalità che consentiranno di monitorare il livello di affollamento dei mezzi di trasporto pubblico, così da aiutare gli utenti a pianificare gli spostamenti per muoversi in sicurezza.

Grazie ai dati forniti dagli stessi utenti, ai quali Google chiede di valutare la situazione di bus, treni e stazioni, è possibile verificare in tempo reale cosa sta accadendo e decidere così, ad esempio, di scegliere un mezzo alternativo nel caso in cui il bus o la stazione scelta risultino troppo affollate.

Per accedere alle informazioni ottenute grazie ai feedback degli utenti, basterà selezionare la modalità “trasporto pubblico” e inserire la propria destinazione: a quel punto, sarà sufficiente scorrere la schermata di Maps verso il basso per accedere alla sezione dove verranno pubblicate le previsioni di affollamento.

A questi dati, Google ha poi aggiunto quelli relativi alla temperatura dei mezzi pubblici, all’accessibilità di stazioni e vetture, alla sicurezza a bordo, al numero dei vagoni disponibili e così via. A febbraio 2020 queste nuove funzionalità sono state testate in India e Giappone ma presto diventeranno disponibili in tutti i Paesi in cui il colosso americano offre i suoi servizi.

Le statistiche si basano sui dati anonimi ottenuti grazie agli utenti che hanno dato il proprio consenso alla cronologia delle posizioni di Google, opzione che bisogna attivare manualmente in quanto non risulta attiva tra le impostazioni predefinite dell’app Maps.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.