Un innovativo modello di car sharing che prevede l’utilizzo condiviso di veicoli elettrici di ultima generazione tra amministrazione comunale e cittadinanza.

È il servizio E-Vai PUBLIC, che nasce dalla collaborazione tra la società di car sharing del Gruppo FNM e il Comune di Galbiate (LC). Il servizio sarà presentato domenica 18 ottobre alle ore 10.00, insieme al nuovo E-Vai point di Piazza Martiri della Liberazione n.6, dal sindaco di Galbiate Piergiovanni Montanelli e dai rappresentanti di E-Vai.

Automobile in Condivisone – Il Comune di Galbiate si è dunque dotato di un’automobile elettrica messa a disposizione del personale per le attività lavorative e condivisa con la cittadinanza come servizio di car sharing 24/24h. I cittadini, dopo essersi registrati gratuitamente attraverso il sito www.e-vai.com, possono richiedere l’auto prenotando tramite app, sito web o numero verde 800.77.44.55. Attraverso questi canali è possibile ottenere tutte le informazioni sulle tariffe e le modalità di utilizzo. Ritiro e riconsegna avverranno presso la postazione di Piazza Martiri della Liberazione n.6, dotata di colonnine di di AEVV Impianti. Questo nuovo E-Vai point si inserisce nel circuito regionale E-Vai e permette quindi di utilizzare, oltre all’auto del Comune, i veicoli del servizio E-Vai Regional Electric, per raggiungere uno degli oltre 120 E-vai Point situati in luoghi strategici (3 aeroporti, 38 stazioni ferroviarie, piazze, ospedali, università ecc) di 73 comuni lombardi.

I vantaggi – Il modello E-Vai PUBLIC offre vantaggi sia per i Comuni sia per la cittadinanza. L’amministrazione comunale raggiunge l’obiettivo di adottare un parco auto sostenibile, abbattendo l’impatto ambientale della propria flotta. Offre al contempo un servizio aggiuntivo alla cittadinanza con la presenza del car sharing in territori non raggiunti da altri operatori del settore. Il cittadino può usufruire della comodità di disporre di un autoveicolo elettrico per le proprie esigenze di mobilità senza assumersi gli oneri della proprietà del mezzo.

“L’amministrazione comunale di Galbiate si è dimostrata particolarmente sensibile al tema della mobilità sostenibile al servizio dei cittadini, scegliendo una soluzione che risponde all’esigenza di coniugare lo sviluppo della comunità e la tutela del territorio – commenta Luca Pascucci, Direttore Generale di E-Vai “Grazie a questa iniziativa, si amplia la rete di E-Vai point nell’area del lago di Como rafforzando un’offerta di mobilità a basso impatto ambientale per i cittadini residenti e per i turisti”.

“Inauguriamo un “multiservizio” per il nostro paese: colonnina pubblica per ricarica auto elettriche, un nuovo veicolo per il Comune, il concetto di car sharing. È un’opportunità che offriamo a tutti i cittadini che inserisce Galbiate in un circuito sovracomunale di servizi che costituisce elemento di innovazione ed attrazione. Il percorso della modernità deve sicuramente prendere in considerazione proposte di mobilità più pulita e sostenibile come questa, insieme all’efficientamento energetico, il rispetto dell’ambiente, il recupero del senso di comunità e condivisione. Solo tenendo ben presenti questi fondamentali riusciremo a garantirci e a garantire ai nostri figli e nipoti un futuro migliore e soprattutto sostenibile” ha aggiunto Il sindaco di Galbiate Piergiovanni Montanelli.

E-Vai Controllata al 100% da FNM, E-Vai gestisce i servizi di mobilità sostenibile del Gruppo. Nel 2011 ha lanciato il primo servizio di car sharing elettrico con diffusione a livello regionale e integrato con il trasporto ferroviario. La flotta E-Vai è composta da automobili omologate per il trasporto di 4/5 persone, con veicoli di ultima generazione a basso impatto ambientale, di cui la quasi totalità elettrica. Grazie a oltre 120 E-Vai point è presente nei luoghi strategici (aeroporti, stazioni, piazze, ospedali, università) in 73 località lombarde. E-Vai offre servizi non solo per i cittadini, ma anche per aziende, private e pubbliche, quale strumento di miglioramento e diminuzione dei costi della mobilità aziendale.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.