Non si fa a tempo a parlare di Caimano che arriva la Tartaruga.

No, non ci siamo trasferiti nella vecchia fattoria con lo zio Tobia, stiamo solamente parlando dell'ennesima novità che arriva dalla Fondazione FS Italiane.

Proseguono, infatti, le attività manutentive nell’Officina Grandi Riparazioni di Foligno sulle Tartaruga. Eccezionale cambio carrelli per la locomotiva E.444R.005 di Fondazione FS che adesso sarà sottoposta ai collaudi finali.

Come emerso dal sondaggio tra gli appassionati che si è svolto qualche tempo fa su Facebook, a grande richiesta, la locomotiva vestirà la livrea utilizzata alla fine degli anni ’80. Entro la fine di agosto sarà restituita all’esercizio perfettamente funzionante.

Alla fine, dunque, si è scelta per questa macchina una cromia che in realtà non ha mai avuto, essendo passata direttamente dalla E.444 originale alla E.444R XMPR 1 con fasce inferiori invertite.

Una decisione che ha destato parecchio "movimento" sui social con botte e risposte anche aspre tra chi comunque plaude al fatto di riavere sui binari una E.444R funzionante e in una livrea oggettivamente appariscente e chi, per contro, lamenta il "falso storico" sull'ennesima macchina.

Va detto che, oggettivamente, la decisione non era facile e forse proprio per questo la Fondazione aveva optato per il sondaggio, della serie "decidete voi così poi non potete dirci nulla".

Da un lato senza dubbio c'è un "falso storico". Quella macchina non ha mai avuto quella cromia e del resto, per i sostenitori dell'applicazione dell'XMPR 1 sulla .005, c'è da aggiungere che saranno salvate altre E.444R alle quali sarebbe possibile applicare invece la colorazione originale in maniera conforme alla realtà.

Dall'altro non sono errate nemmeno le posizioni di chi plaude al "falso storico" adducendo come motivazione che l'XMPR è una cromia "recente" e poco amata, che mal si sposa con i treni storici e viene associata più a un periodo ferroviario da mettere in un cassetto che da ricordare tra feste e speciali.

Noi dicemmo la nostra tanto tempo fa, all'epoca del sondaggio. Visto che della Full Chopper non c'è rimasto nulla, sarebbe stato forse meglio tagliare la testa al toro salvando un'altra macchina meno "complicata" e facendo in qualche modo felici tutti.

Foto 1 e 3 Fondazione FS Italiane

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia