Il direttore generale delle Ferrovie Slovacche (ZSSK) Filip Hlubocky ha detto che il servizio InterCity Bratislava-Kosice, sospeso un anno fa perché in perdita, ripartirà da dicembre e dovrebbe poter avere un utile operativo già nel primo anno di attività.

Il collegamento IC tra Bratislava e Kosice, le due città più distanti del paese (445 chilometri), dovrebbe diventare il fiore all’occhiello del servizio ferroviario pubblico, coprendo la distanza in 4 ore e 42 minuti, e velocizzando quindi gli spostamenti dei viaggiatori.

Durante il loro servizio, i treni InterCity Bratislava-Kosice fermeranno anche a Trnava, Zilina, Poprad e Kysak. Altre fermate, pur richieste dai sindaci di alcune città, non sono state considerate, al fine di velocizzare il servizio rendendolo concorrenziale con altri mezzi di trasporto in particolar modo la automobili. I treni slovacchi possono infatti viaggiare a una velocità massima di 160 chilometri all’ora, e solo su alcuni spezzoni di ferrovia.

Sulla tratta viaggeranno due treni al giorno, uno al mattino e uno al pomeriggio, in entrambe le direzioni dall’11 dicembre 2016, con convogli di sole cinque carrozze. In seguito, ZSSK si riserva di aggiungere altre carrozze.

La società opererà il servizio senza aiuti statali, e dovrà quindi coprire i costi con le sole entrate dei biglietti. Per questo non sarà possibile applicare la gratuità del biglietto garantita invece dal governo, su altre tratte, a studenti e pensionati.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia