I vertici di Ferrovie dello Stato hanno smentito categoricamente l'accordo con l'amministrazione comunale per inserire la stazione di Battipaglia tra le fermate del Frecciarossa che, dallo scorso 11 dicembre, collega Milano con Taranto via Napoli, Roma, Firenze e Bologna.

"Com'è noto - si legge in una nota – i servizi ferroviari "Frecce" sono effettuati in regime di mercato e pertanto sostengono esclusivamente con i ricavi da traffico".

"Il nuovo servizio attuato in via sperimentale – spiegano i dirigenti di Trenitalia in riferimento al prolungamento – è stato richiesto dalla Regione Basilicata, che sostiene interamente l'onere economico derivante dal disavanzo". Dunque, ulteriori fermate tra Salerno e Taranto svilupperebbero "volumi di traffico inadeguati e comporterebbero un allungamento dei tempi di percorrenza per la clientela lucana".

Una smentita decisa  che provoca l'ira del segretario provinciale dei Centristi per l'Italia Vincenzo Inverso: "Qualcuno sta giocando sulla pelle dei battipagliesi. Sulla questione intervenga la Regione Campania".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia