DHL, dinamica società tedesca di trasporti e logistica, potenzia i servizi di trasporto ferroviario tra Cina ed Europa con un collegamento ferroviario regolare di container tra la città cinese di Shenzhen e quella bielorussa di Minsk, coperto in soli dodici giorni.

Il servizio viene svolto da DHL Global Forwarding sul versante europeo e dalla società logistica cinese China Brilliant su quello asiatico, tramite spedizioni in container LCL e FCL*.

Il neonato collegamento transita attraverso la connessione ferroviaria di Alashankou-Dostyk, che già vede il passaggio di quelli provenienti da Chengdu, Zhengzhou e Lianyungang. Al fine di fornire un servizio top class, DHL offre ai clienti il tracciamento in tempo reale delle spedizioni, possibile grazie al rilevamento satellitare posto sui container. Oltre a questo facilita la spedizione occupandosi dell'espletamento delle pratiche doganali lungo l'intero percorso.

Con questo nuovo servizio, DHL aggiunge una rotta a quelle già presenti tra Asia ed Europa: quella settentrionale collega Suzhou con Varsavia in 14 giorni, quella meridionale trasporta container in 14 giorni da Lianyungang e Chengdu a Istanbul passando per Kazakistan, Azerbaijan e Georgia mentre quella occidentale comprende i collegamenti tra Zhengzhou e Amburgo, tra Chengdu a Lodz e questo appena creato tra Shenzhen e Minsk.

Giova ricordare inoltre che DHL nel continente asiatico collega al suo ponte terrestre anche altri Paesi quali Giappone, Corea del Sud e Taiwan tramite rotte marittime verso la Cina nonché il Vietnam tramite trasporto stradale, sempre diretto agli hub cinesi.

* L’acronimo FCL (Full Container Load) indica un carico completo avente un unico speditore e, di norma, un destinatario unico. Con LCL (Less than Container Load), invece, si indica una spedizione in cui vari speditori inviano merce nella stessa destinazione, ognuno con destinatario finale differente. Quest’ultima tipologia di spedizione è anche detta "groupage".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia