Dal 10 dicembre 2017 sarà aperta al traffico la nuova tratta ad Alta Velocità che non solo consentirà di andare da Berlino a Monaco in 4 ore (oggi ce ne vogliono più di 6), ma unirà al tratto ferroviario anche altre città attualmente non servite da linee AV.

Sarà percorsa ovviamente dagli ICE (probabilmente della generazione più recente) e non solo permetterà un risparmio di tempo notevole rispetto all’automobile ma darà anche un duro colpo a compagnie aeree e autobus di linea. L’obiettivo dichiarato è quello di rendere la Berlino-Monaco il fulcro della Germania ad alta velocità e i primi biglietti saranno acquistabili dall’inizio di ottobre ad un prezzo che al momento non è ancora stato reso noto.

Il viaggio di prova inaugurale ha avuto luogo il 16 giugno scorso con un treno testato lungo il tratto che collega ErfurtEbensfeld.

La nuova tratta, lunga 586 chilometri, vedrà treni lanciati a una velocità di 300 km/h attraversare 22 tunnel e 29 ponti e può a ragione definirsi uno dei progetti più ambiziosi della DB che la stanno realizzando da circa 20 anni.

Il direttore della compagnia Richard Lutz, si è dichiarato certo degli ottimi risultati che avranno questi treni. Questo nuovo tratto, secondo Lutz, renderà il trasporto ferroviario in Germania molto più veloce, includendo direttamente o indirettamente moltissime città come Lipsia, Dresda, Erfurt, Halle, Amburgo, Stoccarda e Francoforte sul Meno (in futuro, dichiara il direttore, è auspicabile che la tratta Francoforte-Monaco sia percorribile in 30 minuti).

Lutz definisce questo progetto "Zukunft Bahn" (ferrovia del futuro), puntando a rendere il trasporto su rotaie in Germania ancora più rapido ed efficiente.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia