La compagnia ferroviaria spagnola Renfe sta investendo 5,7 milioni di euro per rendere accessibili a persone che viaggiano su sedie a rotelle 15 Talgo VI che effettuano i collegamenti su diverse linee della rete ferroviaria iberica.

I primi convogli con i vagoni adattati circoleranno già questa settimana sulla linea che collega Madrid ad Almería.

Per i diversamente abili sono previsti due posti “H” sui quali sarà possibile agganciare la propria sedia e viaggiare in maniera indipendente. Detti posti dispongono di cinture di sicurezza, appoggio dorsale e cervicale, tavolino regolabile in altezza e interfono per contattare il personale di bordo. La carrozza può contare inoltre su ulteriori 14 posti accessibili a viaggiatori con limitata mobilità, come persone anziane, viaggiatori con carrozzine pieghevoli e clienti che accedono con passeggini per neonati.

Le porte di ingresso sono caratterizzate da un’altezza e una larghezza sufficiente per facilitare l’accesso e i sedili hanno i braccioli chiudibili per facilitare il trasferimento dalla sedia a rotelle al posto. Infine, tanto i sedili che i corridoi hanno dimensioni adatte per rendere più agevole la mobilità.

L’investimento rientra nel Piano di Accessibilità che Renfe ha predisposto con l’obiettivo di far sì che tutta la flotta dei treni sia accessibile ai viaggiatori con mobilità ridotta.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia