L’incontro avvenuto l’11 gennaio scorso tra il Ministro dei Trasporti Slovacco e la società ferroviaria privata RegioJet non ha dato alcun risultato, e il vettore ceco conferma per il prossimo 31 gennaio la fine del servizio sulla linea ferroviaria Bratislava-Košice.

Il ministro Arpad Ersek dopo il colloquio fallito ha rilasciato una dichiarazione nella quale afferma che lo Stato farà il possibile per “garantire ai passeggeri posti sufficienti” nei treni che dopo la data del 31 gennaio continueranno a fornire il collegamento tra le due maggiori città della Slovacchia.

La compagnia statale ZSSK ha fatto sapere nei giorni passati, di essere pronta a sostituire i treni di RegioJet.

Dando come motivazione la mancata sostenibilità economica del servizio, RegioJet aveva annunciato la scorsa settimana che avrebbe cessato la rotta Bratislava-Košice dopo la recente reintroduzione dei treni InterCity statali, gratuiti per i pensionati e gli studenti.

RegioJet aveva chiesto di estendere anche ai vettori privati la possibilità di consentire il viaggio gratis sui loro treni espressi, chiedendo allo Stato la metà dei fondi assicurati per tale scopo al vettore pubblico ZSSK. L’azienda avrebbe dovuto farsi carico dell’altra metà dei costi.

La richiesta di sovvenzioni inoltrata dalla compagnia privata è stata però rigettata dal ministero dei trasporti, che ha dichiarato di non essere in grado di sostenere i costi dell’operazione.

Pertanto, benché a malincuore, RegioJet ha deciso di rinunciare al servizio sulla principale linea ferroviaria della Slovacchia, assicurando tuttavia che continuerà ad operare sulle altre tratte già attive, e intensificando in particolare i collegamenti sulla linea Košice-Praga.

Foto Honza Groh (Jagro) - Own work - Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia