Un grave incidente ferroviario si è verificato questa notte verso le 23.30 sulla linea ferroviaria Torino-Ivrea, nei pressi del comune di Caluso.

Il treno Regionale 10027 ha travolto un Tir sui binari a Caluso, nel torinese, all’altezza di un passaggio a livello nella frazione di Arè.

La carrozza pilota Medie Distanze ha investito in pieno il rimorchio del camion, deragliando e trascinando con sé altri due vagoni che si sono ripiegati su se stessi finendo a ridosso di una casa cantoniera. Per ora il bilancio è di due morti e quindici feriti.

Una delle due vittime è il macchinista, morto sul colpo. L’altra è uno degli addetti alla scorta tecnica del Tir. Tre i feriti in condizioni critiche, compresa la capotreno, ricoverata al Cto di Torino. Ferito in maniera lieve il conducente del mezzo pesante.

Il Tir, con targa lituana, procedeva a passo d’uomo con l’ausilio di tecnici a terra quando le sbarre del passaggio a livello si sono abbassate incastrando il cassone del mezzo mentre la motrice aveva già superato i binari. Un palo della luce è stato abbattuto e i cavi dell’alta tensione sono stati tranciati.

“Il treno Regionale 10027 era composto da 5 vetture e un locomotore – ha precisato Rete Ferroviaria Italiana – e in seguito all’urto sono deragliate le tre vetture di testa”. Alcune persone sarebbero ancora incastrate tra le lamiere dei vagoni del convoglio.

Attivata immediatamente l’emergenza, sul luogo dell’incidente sono accorsi in massa i soccorritori e tutti gli ospedali della provincia di Torino sono stati allertati per fronteggiare la maxi emergenza del gravissimo incidente ferroviario. Presenti sul luogo Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Carabinieri e Polizia Ferroviaria.

Secondo le FS a bordo del regionale c’erano quaranta/cinquanta persone. Il conducente di nazionalità straniera del tir coinvolto nell’incidente è ricoverato in codice rosso. 
Traffico interrotto al momento sulla linea.

Il Tir con il quale si è scontrato il treno Regionale 10027 (Torino-Ivrea), ha sfondato le barriere di un passaggio a livello. Lo ha riferito la RFI precisando che il passaggio era regolarmente funzionante. Il Tir – afferma RFI in una nota – “dopo aver sfondato le barriere di un passaggio a livello regolarmente funzionante, era fermo sulla sede ferroviaria fra le stazioni di Rodallo e Caluso, sulla linea Chivasso-Aosta. Il treno era partito dalla stazione di Torino Porta Nuova alle 22.30.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.