Questa mattina, in occasione del primo anno dall’elezione, il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, ha voluto fare un bilancio su quanto finora realizzato.

Nel corso dell’incontro, organizzato a Palazzo Branciforte a Palermo, Musumeci ha avuto parole dure per Anas e RFI, definendole: “Il cancro della Regione Siciliana”. Ha detto il presidente: “Non ci piace come lavorano, sono un cancro per la Regione Sicilia, o cambiano marcia o saremo costretti a mettere in mora i nostri interlocutori ai quali per un anno abbiamo dato quasi illimitata fiducia”.
A margine dell’incontro, Musumeci ha poi aggiunto: “Ci sono i cantieri vuoti, due o tre operai al massimo, non lavorano di notte. Non ci sta più bene questa situazione”.

Immediata la replica di RFI, che in una nota afferma di apprendere con stupore e rammarico quanto dichiarato dal Presidente della Regione Sicilia. E Aggiunge che la Sicilia è al centro delle politiche di investimento della Società, grazie anche a una importante cura del ferro per la regione, che prevede opere per 14 miliardi di euro nei prossimi dieci anni.

RFI conclude la sua nota confermando il proprio impegno quotidiano per portare avanti tale programma, nonostante le numerose difficoltà registrate, tra cui quelle relative alle situazioni economiche delle ditte appaltatrici.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.