Non è stato scelto a caso: quel treno è stato completamente graffittato perché gli autori sapevano del suo servizio internazionale, tra Italia e Svizzera.

Se per i treni regionali siamo -ahinoi- abituati a vedere treni coperti da tag e graffiti, l'Alta Velocità e i treni internazionali sono solitamente rimasti fuori dai "deliri artistici" dei writer. Fino ad oggi, o meglio, ieri. 

Questo perché ieri le Ferrovie Federali Svizzere sono state costrette a mettere in servizio tra Milano e Zurigo un ETR 610 completamente graffittato su una fiancata, da muso a muso, compresi gli elementi centrali. 

Il treno, di cui volontariamente non vi mostriamo la fotografia per non fare pubblicità a chi lo ha imbrattato, è stato con ogni probabilità sporcato a Milano, durante la sosta notturna. 
I tag, infatti, farebbero riferimento ad un gruppo di writer milanesi.

Considerando che si tratta di un treno di un certo rango, le FFS provvederanno in pochi giorni alla completa pulizia del convoglio e dei graffiti non rimarrà più traccia.

Le FFS confermano comunque che nel 2017 i danni da graffiti e vandalismi sono aumentati, fino a un totale di 2600 casi in un anno, costringendo a una spesa per il ripristino di quasi 5,6 milioni di franchi.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.