Il futuro dell’Alto Adige e della sua economia passa anche attraverso la realizzazione del tunnel del Brennero, opera ritenuta strategica per l’intera regione e non solo.

È stato dunque questo il tema centrale dell’incontro avvenuto nei giorni scorsi tra il presidente di Swr-Ea, Hannes Mussak e il presidente della Provincia Arno Kompatscher.
Nella riunione è stata ribadita l’importanza del completare l’opera nei tempi stabiliti. Secondo i piani infatti, con i suoi 64 km l’Eurotunnel sarà nel 2026 il tunnel ferroviario sotterraneo più lungo del mondo.
“È necessario fare tutto il possibile affinché il completamento non venga ritardato e siano realizzate anche le previste vie di accesso”, ha sottolineato il presidente di Swr-Ea, Hannes Mussak.


E ha aggiunto: “Reti e infrastrutture sostenibili di collegamento, divengono sempre più importanti al giorno d’oggi. L’Eurotunnel e le relative vie di accesso sono, inoltre, determinanti affinché la ferrovia divenga più attrattiva anche per le imprese. Le vie di accesso devono essere realizzate come stabilito, in modo tale che l’intero potenziale del tunnel di base del Brennero possa essere sfruttato”.

Anche il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, ha ribadito l’importanza del tunnel di base del Brennero: “La galleria ferroviaria del Brennero è il progetto del secolo. Lo spostamento del trasporto merci dalla strada alla rotaia salvaguardia l’ambiente, aumenta la qualità della vita e imprime un forte slancio economico. Insistiamo anche per la realizzazione delle vie di accesso a nord e a sud, in modo di rispettare i tempi previsti per la realizzazione”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.