Da quando Piko, sotto la guida di Faustino Faustini, ha iniziato a produrre con continuità modelli delle Ferrovie dello Stato, abbiamo assistito ad autentici capolavori come la D.145 e a bei modelli con i giusti compromessi come le Vectron.

Ultimo arrivato, che recensiamo per facilitare i lavori ai plasticisti, è il nuovo carro pulisci binari in stile FS.

Prima di iniziare a parlarne è giusto fare una premessa. Il carro pulisci binari è un carro "di servizio" e per tale ragione non necessita di particolare dettaglio. Fino ad ora, infatti, quasi tutte le ditte hanno optato per livree di fantasia o per forme del tutto sconosciute agli appassionati. Nulla di male, però se tale carro viene "camuffato" in livrea FS, ben venga, purché si parta dal presupposto che rimarrà sempre un camuffamento.



Vediamo dunque questo carro merci che viene venduto come articolo 58919. La scatola è la classica utilizzata da Piko per la serie Hobby, in cartone con finestra in acetato che permette di vedere il modello.

Il carro, con tutta probabilità, riprende un rotabile di origine teutonica, infatti sia la curvatura del tetto che il sottocassa non corrispondono all'originale Gbs FS marcatura 21 83 150 9 104-9. 

Nonostante ciò, la realizzazione complessiva è gradevole. Le fiancate sono in realtà completamente lisce e tutti i dettagli sono tampografati, ma in maniera così nitida e precisa che a "distanza da plastico" non si nota assolutamente.

Inoltre il carro è dotato di una massa sufficiente a permettere al pattino in gomma abrasiva di mantenersi sempre aderente alle rotaie con una scorrevolezza discreta tenendo conto dell'attrito prodotto dalla gomma.

Il Gbs è inoltre dotato di portaganci a norme NEM con timone di allontanamento a molla. Gli assali sono in metallo nickelato e montati su boccole vincolate al telaio per mezzo di un perno, che ne permette la rotazione, favorendo l'iscrizione anche su curve di raggio stretto.

I respingenti non sono molleggiati, per fortuna, aggiungiamo noi, fronzoli inutili e costosi.

Il pattino in gomma abrasiva è sostituibile (articolo 56115) e tenuto da due viti con molle facilmente raggiungibili e smontabili. La gomma utilizzata non ha una grana molto aggressiva e dalle prove da noi effettuate ha svolto egregiamente il suo dovere.



Concludendo, possiamo dire che il carro svolge bene il lavoro per cui è stato progettato, permettendo nello stesso tempo di essere camuffato all'interno di un treno merci a patto di non badare molto ai dettagli.

PRO
Costo adeguato
Possibilità di sostituzione del pattino
Camuffamento all'interno di un merci FS

CONTRO
Curvatura del tetto non corretta
Dettagli delle fiancate tampografati
Sottocassa non corrispondente al carro FS

Testo e foto di Salvo Lo Bianco

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia