Le ferrovie italiane sono da sempre maestre nell'applicare livree accattivanti ed eleganti ai loro treni.

Esempi classici sono la grigio nebbia e verde magnolia o la grigio perla e verde magnolia, o la argento e blu o la grigio perla e blu orientale.

Eppure, da qualche anno, questo smalto che ci ha reso famosi nel mondo, sembra un pochino appannato.

Tutto è nato con l'XMPR che ha sicuramente i suoi ammiratori ma che ai più non ha convinto, ed è proseguito con le due livree Intercity Giorno e Notte che sono senza dubbio più eleganti ma sanno di già visto, sui treni tedeschi giorno e sui treni austriaci notte.

Sensazione di già visto che si respira, ora, anche per la nuova cromia dei treni pellegrini destinata ai convogli Unitalsi, che qualche giorno fa è stata svelata dagli amici dell'Associazione Ferrovie in Calabria.

Vediamo di essere chiari, si tratta di una livrea senza dubbio elegante, eppure ricorda molto da vicino quella del convoglio dello SMOM - Sovrano Militare Ordine di Malta.

In entrambi i casi abbiamo una alternanza di fasce bianche e blu scuro, con sottili strisce rosse nel mezzo a separare i due colori.

Le differenze si limitano alla disposizione delle fasce, all'uso del grigio chiaro alle estremità e della striscia oro, oltre alle porte rosse e non blu.

Non poco, sia chiaro, ma nell'insieme l'impressione è di avere un déjà vu, molto bello ma pur sempre un déjà vu.

Visto che il treno dello SMOM è ormai l'ombra di sé stesso, si tratta di un riutilizzo dell'idea che ci può stare, ma sarebbe bello se in futuro si osasse un pochino di più, magari distaccandosi dal bianco, blu e rosso che, esageriamo, ormai si trovano sostanzialmente su tutti i convogli che circolano in Italia.

Foto in alto Associazione Ferrovie in Calabria, foto in mezzo Lorenzo Pallotta

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi